Gergo da Runners …

“Eh? Non ho capito?!? Ma come parli?!? Io in macchina ho un tachimetro per misurare la velocità, mica un orologio!!!” 😮

Ragazzi è gergo da runner!
Se ad un tapascione come me chiedete a che andatura ha fatto la sua miglior mezza maratona, lui vi risponderà a 4’ 19” a chilometro. Voi a quel punto rimarrete un po’ perplessi e penserete: “Boh! Questo non sta bene!”.

Guardate che questo piccolo scherzoso preambolo, non è che poi sia tutto frutto della mia fantasia. Molto spesso e volentieri infatti, mi sono ritrovato a parlare di velocità con neofiti della corsa, curiosi per esempio di sapere quale fosse il ritmo necessario per essere competitivi nel canicross italiano che, dopo pochissimi minuti, hanno iniziato a barcollare a causa dei miei colpi inferti a furia di sparare andature fatte di minuti a chilometro!

Ecco perché mi è sembrato spontaneo e naturale cercare di fare un po’ di chiarezza (ndr speriamo 😉 ) riguardo questo strano modo che tutti i runner, quelli a 6 zampe compresi, hanno per esprimere il loro ritmo di corsa.

5 km in 22′ 03″ … 4′ 25″ a Km

La parola ritmo casca proprio a fagiolo perché è di questo che in pratica stiamo parlando. Quando diciamo 6 minuti a km infatti, intendiamo esprimere il tempo medio che abbiamo impiegato per coprire ogni singolo chilometro del nostro allenamento. Correndo a questa andatura dopo 6’ avremo percorso un chilometro, dopo 12’ ne avremo fatti 2, dopo 30’ saremo arrivati a 5 chilometri e a un’ora dalla nostra partenza ne avremo fatti 10.
Se poi grazie alla nostra costanza e passione, saremo così bravi e riusciremo ad abbassare di un minuto a chilometro la nostra andatura, vorrà dire che a 15’ minuti dalla nostra partenza avremo percorso 3 km, a 30’ saremo a 6 e in un’ora saremo arrivati a 12 chilometri totali.

Sicuramente a questo punto avrete le idee un po’ più chiare ed anzi starete pensando che è stato ancora più facile di quello che pensavate. Ecco … non vi illudete troppo, perché come sempre accade nella nostra vita, quando sembra tutto più chiaro, succede sempre qualcosa di inaspettato che ci mischia le carte in tavola 😛 . Nel nostro caso questo qualcosa è la seguente semplicissima domanda:
se andate a 5 minuti e 30 secondi a chilometro, quanto impiegherete a fare 10 Km?
53 minuti dite?!? beh mi dispiace … avete sbagliato! Ma non preoccupatevi … è normalissimo!

Molto spesso questo accade perché ci dimentichiamo che il tempo è una grandezza misurata con un sistema sessagesimale (o sistema di numerazione in base 60), dove una qualsiasi unità rappresenta 60 unità di ordine inferiore.
Questo metodo è a noi un po’ meno familiare rispetto al nostro amatissimo sistema decimale e ci incasina un po’ quando dobbiamo fare dei conti, specie se c’è di mezzo un’andatura “dispari” 😀 come quei 30 secondi di troppo della domanda precedente.
Il piccolo sforzo che dobbiamo fare è quello di ricordarci che 30 secondi moltiplicati per 10 volte, non fanno 3 minuti ma 300 secondi; quindi 5 minuti. Ecco perché la risposta è 55 minuti e non 53 😛 .

Alcuni GPS da polso segnano tutti la stessa andatura (foto da web)

Vabbè! Ho capito; pensate sia troppo complicato?!? Di questo mi dispiace ma non riesco a trovare un sistema più facile per spiegarlo, o forse si … lasciatemi fare con un ultimo tentativo.
Allora, invece di fare quella fatidica domanda, proviamo a fare un ragionamento che ci porti ad ottenere la risposta in modo più logico.
Abbiamo detto che per fare 10 chilometri impiegheremo 50 minuti andando a 5 min/km e 60 minuti correndo a 6. Quindi se andremo a 5’ 30” che è esattamente a metà tra 5 e 6 minuti, è facile capire che per fare 10 km ci metteremo 55 minuti, che sono esattamente a metà tra 50 e 60 minuti.

Ok … finito! Mi auguro solo di non avervi confuso ancor di più e spero proprio che leggendo questo mio articolo non abbiate solo perso “tempo” … e poi, su, abbiate solo un po’ di pazienza e cercate di capirmi, in fondo … … … io sono un runner!

Per calcolare l’andatura in maniera automatica cliccate qui.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.