Prendiamo le misure

La manifattura di un prodotto artigianale come può essere un abito su misura, implica un’elevata accuratezza nel prendere le misure biometriche del potenziale acquirente e, come è logico e giusto che sia, ogni sarto che si rispetti deve essere maestro in questa delicata operazione. Questo perché l’esecuzione meticolosa, attenta e metodica di queste misurazioni, gli permetterà poi di realizzare un abito magnifico e perfetto per il suo cliente.

Succede proprio lo stesso anche con le pettorine CaniX con l’unica differenza che, nella stragrande maggior parte delle situazioni, le misurazioni ce le dobbiamo fare da soli.

Non vi preoccupate!
Grazie alle nostre istruzioni sarete perfettamente in grado di misurare il vostro cane in maniera perfetta, proprio come il più bravo degli stilisti 😉

Il bellissimo cane-modello Ghigo 😛 indossa la pettorina X-Neck Faster. Si può notare come l’imbrago calzi perfettamente e lasci libere tutte le parti nevralgiche (spina dorsale, spalle, ascelle, gabbia toracica)

E non fate quella faccia! Vi ho visto che state strocendo il naso 😛

In fondo, se ci pensate un attimo, questa operazione in più non deve essere vista come una scocciatura ma come un valore aggiunto, in grado di garantire una qualità del materiale realizzato, eccezionale!
Anzi… strano è non misurare affatto il cane. Il solo peso corporeo non può essere l’unico fattore discriminante tra una taglia e l’altra. Esistono infatti cani bassi e tozzi ed altri alti ed affusolati che pur avendo lo stesso peso, hanno una struttura fisica completamente differente. Per fare un esempio concreto, un Labrador ed un Saluki possono anche avere lo stesso peso ma con una biometria completamente differente.

Quanti tra noi comprerebbero un bellissimo capo firmato basandosi solo sul numero segnato dall’ago della bilancia? Credo nessuno… 🙂 😛 🙂

Fatta questa premessa che spero sia utile a contestualizzare un po’ meglio questo argomento, andiamo a vedere come materialmente procedere a misurare il cane.
Procuriamoci un metro da sarto ed un foglio su cui appuntare le 4 differenti “dimensioni” che misureremo e che sono:

  1. Le misure da prendere – click per ingrandire

    Circonferenza del collo;

  2. circonferenza del torace;
  3. distanza tra garrese e base della coda;
  4. lunghezza sterno.

La prima è sicuramente la più facile da prendere. Basta infatti misurare la circonferenza del collo all’altezza del collare. Né troppo in alto né troppo in basso; né troppo stretto né troppo lasco.
Appuntiamo i centimetri che abbiamo misurato e passiamo all’altra circonferenza da prendere, quella del torace.

Facciamo girare il metro intorno alla gabbia toracica del nostro cane, incominciando subito dietro le zampe anteriori nella parte più ampia della gabbia toracica e passando in su per la spina dorsale.
Bene, con le circonferenze abbiamo finito e possiamo procedere a misurare la lunghezza del nostro compagno di corsa, che si identifica con la distanza che c’è tra il garrese e la base della coda.
Praticamente dobbiamo utilizzare la colonna vertebrale come guida e partire dal garrese appunto, e procedere dritti fino a dove la coda si attacca alla groppa. Per essere più chiari, il garrese è quel punto che si trova sulla schiena del cane, all’incirca all’altezza delle zampe anteriori, dove il collo incontra le scapole. Questa è la misura che dovremmo annotare e che servirà a garantire che il cordino di attacco della pettorina, sia proprio lì dove dovrebbe essere 😉

Foto 1 – In rosso la lunghezza da misurare; in blu la posizione del tipico osso appuntito. Click per ingrandire

Per finire la misura “più difficile”… quella della lunghezza dello sterno. Per prenderla in maniera precisa ed esatta ci converrà innanzitutto identificare bene il “percorso” su cui dovrà passare il nostro metro. Appoggiamo quindi la mano sulla parte anteriore del collo del nostro cane ed iniziamo a scendere molto lentamente verso il petto. Ad un certo punto incontreremo un osso appuntito, reso assolutamente inconfondibile dalla sua forma “particolare” (foto 1). Ecco questo sarà il punto da cui dovremo iniziare a misurare. Sempre con la mano, continuiamo a scendere giù lungo lo sterno, passando in mezzo alle gambe anteriori fino ad arrivare dove il duro dell’osso finisce ed inizia la morbida pancia 😉 . Questa posizione dove le costole unendosi formano un triangolino, sarà il punto finale della nostra misurazione. Adesso che abbiamo capito esattamente cosa dobbiamo misurare, riprendiamo in mano il nostro metro e prendiamo quest’ultima misura.

Un buon sistema per misurare lo sterno. Le posizioni dei due pollici indicano le estremità della misura da prendere.

Ripetiamo il tutto per una seconda volta e se i numeri coincidono (ndr speriamo 😉 ), possiamo ritenerci soddisfatti e considerare conclusa la misurazione.

Prima di salutarvi crediamo sia utile aggiungere la tabella generale con le taglie delle pettorine CaniX. Questo sia perché con la misura dello sterno appena presa potrete già capire chiaramente se il vostro imbrago sarà S, M o L, ma anche perché confrontando i vostri numeri con quelli in tabella, potrete subito capire se c’è qualche numero preso che è troppo sballato rispetto alla “normalità”.

Abbiamo finito… ciao e buone misure, ops buone corse!

Misure di riferimento per le taglie

            EShop

NB
la foto in evidenza è puramente indicativa e le dimensioni riportate sono state inserite con una connotazione esclusivamente estetica.